Zed1

Zed1 è uno street artist, nel significato più genuino del termine, da più di vent’anni.

Tramite un costante e variegato sviluppo della tecnica, il suo stile si evolve parallelamente alla sua attività di writer, che lo porta a dipingere treni, muri e superfici di ogni tipo. Seguendo la sua predilezione per il figurativo, arriva a creare un mondo di burattini umanoidi, che, nella loro apparente asetticità, interagiscono con la realtà che li circonda, evolvendosi tanto nello spazio quanto nel tempo (come nel recente ‘Second Skin’). Zed1 si muove, attraverso una una raffinata danza di forme e colori, in un surrealismo postmoderno, che anche nei suoi tratti più irrazionali, rimanda a una lucida consapevolezza, a volte malinconica, ma anche terribilmente ironica.

Con uso sapiente della tecnica a spray, data l’assodata esperienza, riesce ad ottenere armoniose nuance quasi fossero acquerelli; la sua tecnica può essere repentina, schizzata, non finita, come pure precisamente attenta ai dettagli: i suoi personaggi si trovano ad avere ciocche di capelli perfettamente definite e texure decorative nei loro abiti. Burattini, elfi, clown, personaggi immaginari popolano i lavori di Zed1, un po’ pazzi, un po’ al limite, nelle atmosfere melanconiche e riflessive che dipinge.

Second Skin è il suo originale progetto di svelamento che consiste nello spellare, letteralmente, il muro per far emergere una nuova immagina, a tratti scomoda a tratti rivelatrice di una condizione apparentemente diversa.

Ha partecipato a numerose esposizioni personali e collettive, eventi di Urban Art e ha creato illustrazioni e grafiche per numerosi brands internazionali.